Pantelleria

2022
Single channel video installation with stereo sound
Format 3024 x 840 pixel
Duration 18’49”
Site specific dimensions
Courtesy of the artists and In Between Art Film Foundation

Between 9 May and 11 June 1943, the island of Pantelleria was violently bombarded by the Allied troops in the first operation to reconquer Italian soil. Residents recall that, after the surrender, some of the buildings were blown up for the cameras of a propaganda combat film. Pantelleria traces the memories of this event in the local collective consciousness and looks at the contemporary implications of an episode that took place in the shadow of official history. Through a two-years long participatory process with the residents, the film explores the tension between the truth and its ideological distortion, and between the reality of the bombs and their telling through images. The Nervi hangar, a symbol of Mussolini’s militarisation of the island, is now shown empty and inhabited by a magical animal presence. Extracts from the combat film are projected onto the buildings of today’s Pantelleria, while the camera travels through the bunkers dug by the Italian army. The voiceover, written and read by writer Giorgio Vasta, gives expressive form to the island’s stories, while the sound by GUP Alcaro and Davide Tomat distorts the recordings of the local orchestra Spata, finding in dance music a space for the reactivation of the past, and liberation in the present.

Tra il 9 maggio e l’11 giugno 1943, l’isola di Pantelleria fu violentemente bombardata dalle truppe alleate nella prima operazione di riconquista del suolo italiano. Gli abitanti raccontano che, dopo la resa, alcuni edifici furono fatti saltare a favore delle cineprese di un combat film di propaganda. Di questo evento, Pantelleria rintraccia le memorie nella coscienza collettiva locale e guarda alle implicazioni contemporanee di un episodio avvenuto all’ombra della Storia ufficiale. Attraverso un processo partecipativo che ha coinvolto gli abitanti per due anni, Pantelleria evoca la tensione tra la verità e la sua distorsione ideologica, tra la realtà delle bombe e il loro racconto per immagini. L’Hangar Nervi, simbolo della militarizzazione dell’isola voluta da Mussolini, appare oggi vuoto e abitato da una magica presenza animale. Estratti del combat film sono proiettati sugli edifici della Pantelleria contemporanea, mentre la telecamera percorre i bunker scavati dall’esercito italiano. La narrazione fuori campo, composta e interpretata dallo scrittore Giorgio Vasta, fornisce un corpo espressivo ai racconti dell’isola, mentre il suono di GUP Alcaro e Davide Tomat distorce le registrazioni dell’Orchestra locale Spata, trovando nella musica da ballo uno spazio di riattivazione del passato e liberazione nel presente.

Credits

Prodotto da Beatrice Bulgari per Fondazione In Between Art Film

Testo Giorgio Vasta
Voce narrante Giorgio Vasta
Musiche e sound design Gup Alcaro e Davide Tomat
Musica dal vivo Orchestra Spata di Pantelleria:
Fisarmonica Giuseppe Spata
Basso elettrico Salvatore Spata
Batteria Vittorio Maccotta
Chitarra Giuseppe Pavia
Tastiera Michelangelo Gabriele

Montaggio Valeria Ferrari
Color correction Giuseppe Domingo Romano

Produzione creativa Leonardo Bigazzi
Produzione esecutiva Luca Bradamante
Assistente alla regia Genny Petrotta
Assistente di produzione Elena Castiglia
Segreteria di produzione Alessia Carlino
Location manager Antonio D’Ancona

Direttore tecnico e operatore Francesco Di Gesù
Operatore steady cam Lele Cerri
Focus puller Mauro Gianesini
Fonico Sebastiano Caceffo

Tecnica video Co-Rent Palermo
Service audio Mediterranea Service S.r.l. Pantelleria
Voce registrata presso Indigo S.r.l. Palermo
Traduzioni e sottotitoli Sub-ti L.t.d. Londra

Gli artisti e la produzione ringraziano per la concessione e il supporto ottenuto
L’Aereonautica Militare Italiana
Lo Stato Maggiore dell’Aeronautica – 5°Reparto “Comunicazione”
Difesa e Servizi S.p.a – Magg. C.C.r.n Michele Di Cristo e Avv. Fausto Recchia
Distaccamento Aeroportuale di Pantelleria
Comandante Tenente Colonello Francesco De Astis

Exhibition History

Penumbra, Complesso dell’Ospedaletto, Venice, curated by Leonardo Bigazzi and alessandro Rabottini, 20.04 –27.11.2022. Karimah Ashadu, Jonathas De Andrade, Aziz Hazara, He Xiangyu, MASBEDO, James Richards, Emilija Škarnulytė, and Ana Vaz.