Events | Exhibitions
MUSEO SALINAS PALERMO

Maggio 26, 2022 – Giugno 26, 2022
Museo Archeologico Antonino Salinas, Palermo

Un dialogo silenzioso con il museo, mentre i reperti “dormono” un sonno invincibile. Una dimensione poetica, onirica, con le sculture che cercano appigli alla loro secolare fragilità e i poeti dell’antichità che sbucano dal segno grafico.
Nel novembre del 2019 il museo archeologico Salinas, a Palermo, aveva ospitato la mostra “Quando le statue sognano”, svelando alcuni ambienti appena restaurati e ancora inaccessibili. L’indagine si è definita con due progetti speciali e un libro, sviluppati tra la fine 2020 e il 2021, nel corso della lunga e difficile stagione della pandemia

Il lockdown ha allungato e modificato tempi e forme del progetto, ma oggi questo ultimo passaggio viene finalmente presentato al pubblico con un evento organizzato da Coopculture.
Da giovedì 26 maggio alle 18.30 al Museo archeologico Salinas, ecco il progetto firmato da Helga Marsala, con il coordinamento generale di Caterina Greco: il video del duo MASBEDO, tra i maggiori rappresentanti della videoarte italiana sulla scena internazionale, e dodici inchiostri su carta di Francesco De Grandi, intenso protagonista della pittura figurativa in ambito italiano ed europeo. Le opere trovano posto all’interno della sala espositiva che si affaccia sul Chiostro Minore dell’ex convento che ospita il museo archeologico; sala che comunica con la stanza della Pietra di Palermo, uno dei reperti più preziosi della collezione del Salinas.
A completare l’iter è un libro che raccoglie testi, immagini e racconti dell’intero percorso: edito dal CRICD per la Regione Siciliana e stampato in edizione limitata con serigrafie realizzate a mano sulla quarta di copertina, è curato anch’esso da Helga Marsala su progetto grafico di Mimmo Rubino e Federico Lupo (Tomo Studio).

L’allestimento mette in dialogo le due opere con reperti attualmente non esposti della collezione e con alcuni testi dell’antico fondo librario del Museo. Una selezione di scatti in bianco e nero di Iole Carollo (“No Memory”, 2017) funge da ulteriore, suggestivo commento al tema dei depositi del Salinas e da collegamento al libro, che a questa serie fotografica ha riservato un capitolo.


Il video dei MASBEDO (“Un soffio in nulla. Dai depositi del museo Salinas: sussurrando intorno a Orfeo”, 2020), prodotto e acquisito dal Museo con l’Assessorato dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, spinge verso una dimensione poetica e visionaria l’indagine intorno alle collezioni “dormienti” e agli spazi silenziosi dei depositi, dove gli artisti hanno girato e da cui hanno tratto ispirazione, con quella invisibile concentrazione di voci, di presenze, di memorie, di mitologie sedimentate.
“È questo un nuovo momento di riflessione intorno alla relazione delicata e necessaria tra patrimonio storico e linguaggi contemporanei – afferma la curatrice, Helga Marsala – ricordando che la profondità, la complessità e la potenza delle grandi opere del passato continua a farsi impulso intellettuale e materia viva per chi, oggi, ha il compito di custodire la storia, ma anche di continuare a leggerla e indagarla, scrivendo pagine sempre nuove e costruendo il patrimonio di domani. Il libro e i due progetti speciali di MASBEDO e De Grandi completano un lungo viaggio nella memoria segreta, notturna, intima di un museo, e nel suo orizzonte futuro, tra conservazione e cambiamento”.
Parlano, le statue, occultate, sospese, in attesa di incontrare gli sguardi dei visitatori, intente a farsi domande sulla vita, la morte, la storia, le bellezze e le tragedie del mondo, e sulla propria condizione di immobilità, con il desiderio di liberarsi, di farsi mortali. Intanto, la figura misteriosa di Orfeo, rappresentata nel grande mosaico conservato in uno degli ambienti del Salinas in via di riassetto, diventa riferimento alto, profetico, quasi del tutto silenzioso: è a lui che le statue sembrano rivolgersi, cercando risposte ai loro enigmi e alle loro fragilità.

Intervista di Paola Nicita ai MASBEDO su LaRepubblica

Museo Archeologico Antonino Salinas
Piazza Olivella 24, Palermo
091 611 6805, museo.archeo.salinas@regione.sicilia.it, www.regione.sicilia.it